Guadagnare online: Le ultime idee innovative

Nuovi modi per guadagnare online

Grazie a internet è possibile guadagnare online ingenti profitti con diversi modi. Ormai sono numerose le attività che si possono intraprendere. In alcuni casi il mercato è ormai saturo, in altri casi, invece, è agli esordi, con un forte potenziale di crescita.

In quest’articolo andremo a conoscere i nuovi servizi, quelli più recenti, offerti da diverse società per poter guadagnare online, incentrati, in particolare modo, su coloro che possiedono un blog o un sito web, ma non solo …

1. Google Adsense

Non c’è niente di più semplice che utilizzare la piattaforma pubblicitaria di Google per guadagnare online. È chiaro che bisogna avere un blog, così in questo modo è possibile sfruttare la pubblicità e farla girare automaticamente.
Nello specifico, Google ti consentirà di poter visualizzare, all’interno del tuo sito o blog, i suoi annunci pubblicitari, comunemente chiamati Google Ads. Questa tipologia di pubblicità consiste, generalmente, in un formato di testo, quindi particolarmente adatto a pubblicizzare ogni genere di prodotto o servizio in quanto con il testo è possibile richiamare l’attenzione dell’utente.
https://www.google.it/adsense/start/

2. Amazon Associates

Amazon ha un particolare servizio, chiamato “Associates” sempre per i proprietari di siti e blog. Offre sia uno strumento di ricerca per trovare i prodotti giusti, sia i servizi sui loro siti e una varietà di diversi stili di annunci da visualizzare sul tuo sito, comprese le immagini basate su testo e banner.
Su ogni oggetto acquistato attraverso il proprio link di Amazon verrà fornita in cambio una commissione. Non ci vuole un traffico ad alto volume per ottenere i primi risultati. Inoltre è possibile far confluire i propri guadagni sul conto Amazon, che emetterà un assegno o un deposito diretto sul rispettivo conto bancario.
https://programma-affiliazione.amazon.it/

3. Klout

Se, invece, si dispone anche di un account di social media, vale la pena di testare Klout. Questo servizio è in grado di tracciare l’utilizzo dei social media: determina quanto misura e quale tipo di pubblico specifico tracciare in base alla materia oggetto di aggiornamenti e post. Sfruttando queste informazioni, si è specializzato per ricevere articoli gratuiti, biglietti, ecc.
È consigliabile, inoltre, controllare periodicamente il loro sito web per poter trovare nuovi modi di guadagnare in questo senso o per approfondire quello che stai già facendo online.
https://klout.com/

4. Craigslist

Craigslist è l’equivalente moderno degli annunci che hanno dominato le pagine dei giornali cartacei. Questi annunci sono rapidi e facili da utilizzare. Inoltre hanno la possibilità di individuare la localizzazione geografica, un dato molto importante da sfruttare per le diverse analisi di mercato.

5. Yelp

Yelp è un social network in cui le persone si scambiano pareri, opinioni e “dritte” sui posti migliori del luogo in cui abitano e di quelli in cui vanno per lavoro, viaggio o altri motivi. Di conseguenza, uno dei punti di forza di Yelp è da un lato il crowdsourcing dei contenuti, ossia il fatto che il contenuto è creato dagli utenti, e dall’altro la potenza della community che genera e interagisce sia sul sito (o su mobile) che dal vivo.
A differenza di TripAdvisor è possibile recensire qualsiasi attività, non solo alberghi e ristoranti.
Grazie a Yelp! è possibile diventare recensore, oppure Community Manager e guadagnare da questa attività.
https://www.yelp.com/

6. Kickstarter

Se si dispone di un progetto che si ritiene valido, la società americana Kickstarter, come altre piattaforme di crowdfunding, può essere esattamente lo strumento che servirà per farlo decollare. Tutto ciò che serve è un sogno, un obiettivo, un budget, e un grande passo per convincere la gente visitare il sito e donare fondi alla propria campagna su Kickstarter.

Infatti, grazie al crowdfunding, è possibile reperire i finanziamenti provenienti dal popolo della rete. Chi crederà in quello specifico progetto di qualsiasi natura, da un prodotto a un film, potrà investire una determinata cifra e in cambio riceverà un compenso, che varia a seconda della percentuale devoluta. Per esempio per una piccola somma si riceverà un gadget, mentre per una cospicua somma di denaro si riceverà una quota del business.
https://www.kickstarter.com/

7. Sponsored Post

Se avete un’attività di blogging di qualsiasi genere, in particolar modo, di tipo aziendale, si può, però, guadagnare grazie ai post sponsorizzati.
In sostanza, il post sponsorizzato è un articolo a pagamento. Si tratta di un contenuto vantaggioso per comunicare al meglio il proprio brand.
Consiste nello scrivere e pubblicare un post sul proprio blog su un contenuto specifico indicato o concordato con il cliente, dietro pagamento di uno specifico compenso.
Può accadere, a volte, che il post sponsorizzato può essere scritto direttamente dal cliente, che commissiona il lavoro per conto del brand, in quel caso, però, il blogger deve controllare che il testo sia in linea con i contenuti pubblicati.
https://sponsored-posts.net/